Incendi nei boschi, prorogato ulteriormente fino al 5 settembre lo stato di grave pericolosità

AVVISO

Vietato accendere fuochi, proibita la pulizia di pascoli e terreni, inasprite le sanzioni per chi non rispetta le regole.

Si informa la cittadinanza che l'Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione Civile dell'Emilia Romagna, ha diramato il seguente comunicato:
Il 5 luglio scorso era scattato il divieto di accendere fuochi, utilizzare barbecue, bruciare residui vegetali e stoppie. Sanzioni inasprite per chi non rispetta le regole
A partire dal 5 luglio 2021, l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha disposto di attivare su tutto il territorio regionale la fase di grave pericolosità per il rischio di incendi boschivi.
Prolungato fino al 5 settembre lo stato di grave pericolosità per il rischio di incendi boschivi: il provvedimento è stato deciso dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, d’intesa con la Direzione regionale dei Vigili del fuoco e il Comando regionale Carabinieri forestali a seguito delle previsioni a medio termine di ARPAE che vedono piogge assolutamente non significative nei prossimi giorni, temperature massime in pianura tra i 31 e i 36 ed un contenuto di acqua nel terreno molto scarso e solo sui crinali appenninici.
Con la proroga viene confermato il divieto assoluto di accendere fuochi o utilizzare strumenti che producano fiamme, scintille o braci all’interno delle aree forestali.
Durante il periodo di grave pericolosità è ovunque vietato l’abbruciamento dei residui vegetali e delle stoppie.
I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono:
- 115 da chiamare in caso d’incendio (numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco);
- 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo (numero di emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale);
- 800841051 numero verde regionale per la segnalazione di incendi boschivi.
Chi anche in maniera involontaria provoca un incendio boschivo o adotta comportamenti che possano innescarlo, rischia sanzioni amministrative e penali e viene condannato al risarcimento dei danni.
Per maggiori informazioni:
https://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/incendi-di-bosco-prorogato-fino-al-5-settembre-lo-stato-di-grave-pericolosita