Enogastronomia

Il Comune di Monte San Pietro vanta, come Bologna, antiche e prestigiose tradizioni enogastronomiche. Le sue colline sono prestigiose, generose ed abbondanti, come del resto in tutta la regione emiliano-romagnola.
Il nostro comune é innanzitutto rinomato per la sua lunga tradizione vinicola, già a partire dal 776 quando nell'atto di donazione dell'Abbazia di Nonantola da parte di Ottone I erano ricordate le sue ottime vigne che producevano "...buon vino da sorbire solo in gloriose giornate...". Le nostre valli hanno poi basato per lungo tempo la loro dieta su un cibo tradizionale come la castagna, che - gradualmente soppiantato come alimento principale nel corso dei secoli - viene riscoperto oggi come cibo di pregio anche all'estero.
Nel nostro territorio esiste quindi una ricca scelta di prodotti tipici tra cui è doveroso citare i diversi salumi, le carni, tartufi, funghi, ciliege susine e Parmigiano Reggiano. Le nostre colline sono anche una palestra ottimale per esercitarsi nella riscoperta delle tradizionali erbe selvatiche. Tutti questi ingredienti, con il gusto e la salubrità tipici di un ambiente contadino e tradizionale, contribuiscono in modo fondamentale alla preparazione di piatti non banali, da gustare in uno dei nostri ristoranti tipici , pizzerie o agriturismi magari dopo una passeggiata domenicale per i nostri colli.