Carta d'identità

Il Comune rilascia la Carta d’Identità, documento di riconoscimento valido anche per l’espatrio nei paesi dell’Unione Europea. Dal 26/06/2008 la carta di identità ha validità decennale, le carte emesse dall' 11/02/2012 scadranno il giorno del compleanno del titolare successivo ai dieci anni dall'emissione, tale provvedimento non si applica a tutte le carte precedentemente emesse. La carta non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile, né di variazione della residenza o della professione. Se il documento è in scadenza, si può chiederne il rinnovo 6 mesi prima della data di scadenza stessa.
I residenti con carta di identità quinquennale in scadenza si devono recare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico per prorogare la validità per ulteriori 5 anni, in alternativa è sempre possibile rifare il documento.

A chi interessa

  • cittadini residenti nel Comune
  • cittadini non residenti nel Comune, ma residenti in Italia, previo nulla osta del Comune di residenza.
  • cittadini italiani residenti all’estero (AIRE).

Cosa serve

  • 3 fototessera identiche e recenti, con sfondo uniforme, frontali, senza espressione, senza mostrare i denti, senza indossare gli occhiali da vista anche se si portano abitualmente (il viso deve essere ben visibile), (file adobe pdf, 185 kb);
  • La carta d’identità precedente;
  • È necessaria la presenza del diretto interessato;
  • In caso di smarrimento o furto occorre la denuncia in originale di smarrimento/furto assieme ad altro documento di riconoscimento.

Quanto costa

  • Rinnovo o primo rilascio € 5.42

Casi particolari

  • PER I MINORI: il D.L. n. 70/2011 ha previsto il rilascio della carta di identità ai minori, stabilendo una validità temporale di tale documento diversa a seconda dell'età del minore: per i minori di anni tre ha una validità di tre anni, mentre quella rilasciata ai minori di età compresa fra i tre ed i diciotto anni ha una validità di cinque anni, e scadrà il giorno del compleanno successivo i tre o i cinque anni dall'emissione. Se il richiedente è un minore, la dichiarazione di validità per l’espatrio deve essere sottoscritta da entrambi i genitori esercenti la potestà, nel caso uno dei due genitori sia impossibilitato a recarsi personalmente presso i nostri uffici può sottoscrivere l'atto di assenso all'espatrio (file adobe pdf, 36 Kb) allegando fotocopia della propria carta di identità.
    Il minore può firmare la propria carta di identità solo dopo il compimento dei dodici anni. Le nuove disposizioni prevedono che per il minore di anni quattordici l'uso della carta di identità ai fini dell'espatrio sia subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei due genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari - il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, analogamente a quanto previsto per il passaporto. Inoltre ai sensi dell'art. 40 del D.L. 1/2012 è previsto che la carta di identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici possa riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci
  • VALIDITA' PER L'ESPATRIO: la carta d'identità può essere valida o non valida per l'espatrio (in quest'ultimo caso sul documento viene apposta una specifica dicitura). La validità per l'espatrio viene richiesta al momento del rilascio, sulla base di una apposita dichiarazione resa dall'interessato. La carta di identità valida per l’espatrio consente in genere l’ingresso nei Paesi dell'UE, per maggiori e più dettagliate informazioni prima di partire si consiglia sempre di consultare il sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it selezionando il Paese che vi interessa e la sezioni "visti e valute".
  • CITTADINI NON RESIDENTI: La carta d’identità può essere rilasciata anche ai non residenti: occorre presentare domanda all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e quindi attendere il nulla-osta da parte del Comune di residenza.

  • CITTADINI STRANIERI: i cittadini stranieri residenti possono richiedere la carta d’identità non valida per l’espatrio presentando all’ufficio il permesso di soggiorno e tre foto.

  • RILASCIO A DOMICILIO: le persone con problemi di deambulazione possono chiedere il rilascio o il rinnovo a domicilio: una persona maggiorenne dovrà recarsi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico con tre foto e i dati della persona che richiede il rilascio; un incaricato si recherà poi al domicilio del richiedente per la consegna della carte e l'apposizione della firma.