Vietati per tutto il 2017 gli impianti di Crataegus in Emilia-Romagna

Divieto di messa a dimora nella Regione Emilia Romagna di piante appartenenti al genere CRATAEGUS SPP per l'anno 2017, al fine di prevenire e contrastare la diffusione del colpo di fuoco batterico delle pomacee  - per maggiori informazioni si veda la Determinazione n. 19624 del 06/12/2016 della Regione E.R., al seguente link: http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/doc/avversita/avversita-per-nome/colpo-di-fuoco/normativa/crataegus-vietati-2017


Il divieto riguarda le piante di biancospino e altre piante ornamentali del genere Crataegus che possono costituire un rischio per la disseminazione di Erwinia amylovora, agente del colpo di fuoco batterico.

Il divieto si riferisce esclusivamente ai nuovi impianti. Saranno il Servizio fitosanitario, gli Enti locali e il Corpo Forestale dello Stato a vigilare sulla corretta applicazione del provvedimento. Per chi non rispetterà il divieto e non estirperà le piante entro i termini previsti dalla legge sono previste sanzioni da 200 a 1200 Euro, o di importo raddoppiato se a commettere la violazione saranno vivaisti o ditte professionalmente impegnate nella realizzazione o nella manutenzione di parchi o giardini.