Passaggi di proprietà: autenticazione della firma

Ai sensi del Decreto Legge 223 del 4 luglio 2006 art. 7 non è più necessario ricorrere al notaio per passaggi di proprietà di veicoli e rimorchi. Il Comune (anche non di residenza) può autenticare la firma sulla dichiarazione di vendita dei beni mobili.
L’atto di vendita deve essere redatto sul retro del certificato di proprietà nel riquadro T.
Se non in possesso del certificato di proprietà, sull’atto di vendita deve essere autenticata la firma sia dell’acquirente sia del venditore.
L’attività del funzionario è comunque limitata all’autentica della firma.

Cosa serve

  • certificato di proprietà (o in mancanza il foglio complementare);
  • documento d’identità in corso di validità;
  • marca da bollo (16,00 euro).

Quanto costa

  • 0,52 € per i diritti di segreteria
  • 1 marca da bollo da 16,00 €