Contrassegno invalidi per autoveicoli

Cos'é

E' una speciale autorizzazione corredata da apposito contrassegno, rilasciata a tutti coloro che hanno problemi di deambulazione e ai non vedenti, per consentirne la circolazione e la sosta in deroga a limitazioni e/o sospensioni come sotto specificato.

  • ha validità massima di cinque anni, anche se tale periodo può variare a seconda della tipologia dell’invalidità (permanente o temporanea), così come certificata dagli Enti competenti. Alla scadenza del periodo di validità, il contrassegno è comunque rinnovabile, previa verifica del permanere dei requisiti; il contrassegno ha valore su tutto il territorio nazionale.
  • il contrassegno deve essere esposto in originale e in modo ben visibile sul parabrezza anteriore del veicolo al servizio dell’invalido;
  • è strettamente personale e pertanto utilizzabile esclusivamente in presenza dell’interessato;
  • permette di circolare:
    1. nelle corsie preferenziali riservate oltre che ai mezzi di trasporto pubblico collettivo anche ai taxi;
    2. nelle aree pedonali e nelle zone a traffico limitato ove è espressamente previsto, ovvero nelle quali è autorizzato l’accesso a categorie di veicoli adibiti a servizi di pubblica utilità.
  • permette di sostare:
    1. negli appositi spazi riservati agli invalidi;
    2. nelle aree pedonali e nelle zone a traffico limitato ove è espressamente previsto, ovvero nelle quali è autorizzato l’accesso a categorie di veicoli adibiti a servizi di pubblica utilità;
    3. nelle aree di parcheggio a tempo determinato senza limitazioni di tempo.

Come si richiede

La richiesta per il rilascio di autorizzazione e contrassegno invalidi può essere presentata dal cittadino/a residente nel Comune di Monte San Pietro portatore/trice di deficit deambulatorio o non vedente, compilando apposito modulo allegato (file adobe pdf, 59 KB) al quale dovrà essere allegata la certificazione medica attestante la sensibile riduzione della capacità di deambulazione o lo stato di non vedente, rilasciata dal medico dell’Azienda U.S.L. di appartenenza, per i minori di anni 18, la domanda va inoltrata dai genitori o da chi ne fa le veci.
Il rinnovo dell’autorizzazione scaduta può essere richiesto dall’interessato/a, compilando apposito modulo allegato (file adobe pdf, 59 KB) al quale dovranno essere allegati il vecchio contrassegno e la certificazione del medico di base che comprovi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.
Il rilascio di autorizzazioni provvisorie, per invalidità a tempo determinato in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche, può essere richiesto dall’interessato/a compilando apposito modulo allegato (file adobe pdf, 59 KB) al quale dovrà essere allegata certificazione medica rilasciata dal medico dell’Azienda U.S.L. di appartenenza. In questo caso la certificazione dovrà specificare anche il presumibile periodo di durata dell’invalidità.
La richiesta di rilascio di duplicato del contrassegno per furto e/o smarrimento, può essere presentata dall’interessato compilando apposito modulo allegato (file adobe pdf, 42 KB) al quale dovrà essere allegata copia della denuncia sporta presso le Autorità competenti (Carabinieri o Questura).

Comunicazione al Comune di Bologna delle targhe collegate al contrassegno handicap (file adobe pdf, 119 Kb)

Quanto costa

Il servizio è gratuito e, di norma, il contrassegno viene rilasciato entro cinque giorni lavorativi dalla richiesta. Ai sensi della Deliberazione del Consiglio Regionale Emilia Romagna 28 maggio 2003 n. 486, anche la prestazione sanitaria erogata della ASL per il rilascio della suddetta certificazione è gratuita.

Normativa di riferimento

Art. 188 del C.d.S., art. 381 Regolamento C.d.S. e DPR n. 503/96.